2006 - 2016... 3650 giorni volati come in questa foto, che la ritrae come in un dipinto in tutta la sua bellezza, la luce del sole che la illumina quasi ad accarezzarla e coccolarla. Nei hai vissute tante di sfide, spesso decise da pochi decimi di secondo, hai visto piloti esulatere, piangere, sorridere, li hai conosciuti tutti, i migliori di ogni categoria di ogni bandiera, sei stata osannata elogiata e qualche volta criticata ma in fondo è lo scotto da pagare quando porti il nome di una leggenda. In questi dieci anni ti hanno fotografato, le tue forme hanno fatto il giro del mondo, la famigerata per tanti il songo per molti, per altri un ricordo, per alcuni un tormento. Oggi come 10 anni fa sei li pronta a regalare ancora emozioni pronta a vivere nuove avvenuture, hai cambiato regole e riscritto regolamenti, dieci anni sembrano tanti ma sono volati, al suono dei motori che ti hanno percorso, metro dopo metro, curva dopo curva perchè vincere da te significa entrare nella storia. Non sei fatta per ascoltare testi sdolcinati, per questo credo sia tempo di riaccendere le luci, spolverare il palco ed aprire il sipario, lo spettacolo deve continuare... quasi dimenticavo, gli attori i veri protagonisti siete voi. A nome del Circuito Internazionale L.Collari vi diciamo grazie di cuore per essere stati con noi questi dieci anni, insieme abbiamo raccontato storie, riempito album di immagini, abbiamo ricevuto pacche suelle spalle strette di mano in tutte le lingue del mondo. Un grazie lo dobbiamo all'AMSCI perchè ha creduto in noi fin dal primo giorno quando non eravamo ancora leggenda ma solo una foto stampata e tanta adrenalina a Teodoro Spagnolo che ci ha presi per mano quando eravamo ancora piccoli e ci ha fatto diventare grandi anzi enormi grazie di cuore, grazie a colui che ha donato il suo nome e quando hai un nome come il suo non puoi sbagliare perchè sai che lui è leggenda per questo devo un rigranziamento a Raffaelel Pepe e Lamberto Collari e grazie a loro che con tanto onore il Circuito è intitolato a Lamberto Collari. Grazie a tutti coloro che in questi anni hanno lavorato dietro le quinte di questo spettacolo, persone che ci hanno fatto crescere in questi anni, a te Massimo Renzi dedico un pezzo del cuore perchè era la tua seconda casa e il tuo ricordo non svanirà mai. Per finire vorrei dire grazie ai miei suoceri perchè non è facile assecondare le idee di un folle visionario come me, per avermi supportato e sopportato in questi anni con tanti sacrifici. Basta... giù la visiera il semaforo e nuovamente rosso, tocca essere concentarti e pronti tra pochi mesi il circus della F1 in scala sarà di nuovo in moto e tutto dovrà essere pronto per voi, pronti a farvi vivere nuove emozioni, pronti a scrivere un nuovo capito del libro L.Collari Track.

Gianluca Decina

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now