Fulmini senza Tuono... Campioni EP 2016

July 20, 2016

 

Enzo Ferrari diceva chiedi a un bambino di disegnare una macchina, sicuramente la farà rossa. Il Rosso simbolo di passione, simbolo di pericolo, simbolo per eccellenza della velocità, un colore che ci identifica in tutto il mondo grazie ad un sogno che ha percorso in lungo e largo tutti i circuiti del mondo, che ha sfidato tutto e tutti, un rosso che ci ha fatto sognare, ci ha fatto piangere, ci ha fatto essere fieri di questo paese delle mezze verità, perchè quando il semaforo si spegne c'è solo una rossa che ci portiamo dentro da quanto sei piccolo, perchè la prima Burago, la prima Maisto che hai ricevuto da piccolo è stata sicuramente lei, ricordo il mio papà che mi regalò la famosa n° 28 di Berger veniva venduta in una confezione con l'astuccio ed il modellino. In tanti hanno sognato di guidarla di diventare un giorni piloti della monoposto più veloce del mondo, qualcuno, in pochi ci riescono, per altri rimane una grande passione, un grande sogno che ci fa restare per sempre un po Peter Pan, a questo punto credo il nome del sogno sia chiaro a tutti e se vi dicessi che il nostro sogno, il vostro sogno in un modo o nell'altro si realizzasse e se diventaste in qualche modo campioni alla guida di una Ferrari ma in scala? Il 16/17 Luglio sul Circuito intitolato alla leggenda vivente di questo meraviglioso sport qualcuno ci è riuscito ed è diventato campione Italiano F1, certo non sarà sulla copertina di AutoSprint, non gli verrà dedicato un servizio su Sky, ma come dice il Liga tutti abbiamo il nostro momento da rock star, lui si chiama Luca, Magnocavallo di cognome, viene da Roma, classe!!! uhm maturo fuori grande sognatore dentro, ed è lui il Campione Italiano F1 2016 lui che ha fatto sfrecciare la sua rossa più veloce di tutti, lui che ha tagliato il traguardo, non è stato facile le monoposto in scala 1/10 hanno bisogno di tanta preparazione perché nel nostro mondo in scala sono i dettagli a fare la differenza, essere meticolosi, essere attenti a tutto premia. 25 Le monoposto al via per questa Prova di C.Italiano, c'erano proprio tutte ogni livrea con il suo significato, c'erano le leggendarie, le frecce d'argento, le francesi giallone, quelle che ti fanno mettere le ali, proprio tutte pronte ad aggiudicarsi il gradino più alto del podio. Tutto pronto, si scaldano le gomme, si caricano le batterie, si posiziona la scocca sopra il telaio rigorosamente in carbonio come le vere monoposto, si sale sul palco, si abbassa la visiera, tutto pronto, inizia il  conto alla rovescia, ti sudano le mani, ti guardi intorno a cercare lo sguardo di un compagno che fra qualche secondo sarà il tuo nemico, la bandiera si alza, il cuore si ferma, il cervello ti dice vai , il tuo pollice sinistro come se fosse il piede destro accelera, non importa che sia in scala, in quel momento sai che darai il massimo, perchè vuoi vincere, perchè in quella frazione di secondo prima di partire per un attimo torni ad essere il bimbo che con la sua ferrari rossa correre sul tavolo della cucina simulando il rumore che sognava un giorno di diventare il numero uno. Signori ecco a voi i Fulmini senza tuono.

Gianluca Decina

Please reload

Post in evidenza

"non essere un nome" Spot Amsci 2016

February 13, 2016

1/1
Please reload

Post recenti

December 16, 2017