Modellisti strana gente Capitolo 2

July 26, 2016

 

Modellisti strana gente… CAPITOLO 2

 

Colui che pratica l’hobby del modellismo, 6 parole questo è riportato su Wikipedia sei semplicissime parole per descrivere un mondo fatto di cuore, amicizia, passione, sacrificio e amore. Si perchè modellisti si nasce, penso che tutto abbia inizio con le scatole di Lego, qualcuno dall’altra parte dello schermo starà dicendo io con il Meccano!!!  a loro diciamo grazie per quello che ci hanno dato in un tempo ormai lontano dove alla TV, l’unica presa scart era utilizzata per il videoregistratore, dove fuori dalle finestre riuscivi a sentire le grida dei tuoi compagni che ti chiamavano per farti scendere, oppure la voce di tuo mamma che segnava l’orario del pranzo, ma cerchiamo di rimanere in tema Lego, si perchè loro hanno dato inizio alla tua carriera da modellista quando non importa che sulla scatola ci fosse disegnata la caserma dei pompieri o la stazione della polizia, è proprio allora che la macchina della polizia diventava un prototipo che poco somigliava ad una macchina ma che tanto sembrava correre, che i caschi dei motociclisti diventavano i caschi da corsa, che gli incroci che dovevi utilizzare per costruire la strada della città lego diventavano una pista, anche se un 30% della colpa di noi modellisti la darai agli ovetti Kinder che prima ancora di dare un morso al cioccolato si sperava che dentro ci fosse un aereo o una macchinine da montare e far sfrecciare… dove rigorosamente gli adesivi non li metteva mai nessuno soprattutto quelli degli specchietti e delle luci troppo piccoli!!! Io ricordo che all’asilo non c’era una sola sorpresa che non mi venisse affidata perchè se si trattava di assemblare allora ci pensavo io… ohhhh tassativamente senza vedere le istruzioni altrimenti non eri figo. Passano gli anni, il Lego lascia il posto alla tua prima macchina radiocomandata, si vero oggi non si chiedono più a Babbo Natale o alla Befana, oggi si chiede la PS4, l’Ipad ma prima, la macchina radiocomandata faceva parte del 99% delle lettere mai spedite!!! che armati di penna, foglio protocollo e tanta immaginazione chiedevamo per Natale, è allora arriva il giorno di scartare i regali, intorno il tempo sembra fermarai, senti una voce che ti dice si dice grazie alla zia, grazie al nonno, ma a te in quel momento c’è solo una carta da far sparire nel più breve tempo possibile, inizi a scartare è intravedi una gomma, una scritta NIKKO, allora ci sei, è lei, il telecomando nero rigorosamente a stick antenna di ferro!!! da avvitare e una scritti, Turbo sullo stick sinistro dell’acceleratore la mia si chiamava Turbo Phanter era un buggy sulla confezione riportava la scritta 20Km/h con Turbo System!!! quella non era una semplice macchina radiocomandata era la tua prima macchina radiocomandata… salto la fase quando spesso mancava la 9V nel telecomando è si passava alla donazione di batterie da parte di tutti i telecomandi presenti in casa, che il giorno di S.Stefano non c’era un solo telecomando funzionante in casa… meglio saltare questa parte. Visto che non c’era WatshApp ne Messager gli appuntamenti erano a cadenza fissa si sapeva che alle 16 tutti davanti la chiesa perché li c’era lo spazio per provare, ognuno il suo modello, ognuno con quell’aria spensierata quando ancora la tua mente protetta da un antivirus super tecnologica non permetteva a brutti pensieri a problemi a ricordi di disturbare le tue giornate e quelle signori erano le più belle…cavolo qui ci scappa la lacrima, colpo di tosse è si continua dove eravamo rimasti!!! a si vero tutti riuniti tutti pronti ed ecco la fatidica frase “ facciamo a gara” ed ovviamente tu non conoscevi ancora Toretto ma comunque il tuo quarto di miglio eri pronto a bruciarlo, mettevi la macchinine a terra si accendeva il telecomando!!! ed ecco che per magia la tua macchinina schizza via come impazzita!!! tu fissi il telecomando ma niente nessuno ne tu nei tuoi amici ti avevano detto che negli anni 80 il 90% delle macchine aveva come frequenza 27.145!!! in AM… comprese quelle della GIG NIKKO, 27.145!! in AM che anni dopo con la passione per le trasmissioni radio scoprii che era il anche il canale 15 dei CB!!!. Per la prima è vera gara toccherà aspettare qualche anno con l’arrivo della rossa e la nera che avevano frequenze diversa, ma quella è un altra storia, una delle tante di noi modellisti, spesso visti come macgyver tutto fare, non ditemi che amici e parenti non vi hanno mai detto di montare o aggiustare qualcosa, perchè di base il modellista deve saper fare tutto. Ma come detto prima c’è una storia per ogni giornata passata da modellista, perchè quando sei modellista ogni giorno è speciale…

Gianluca Decina

Please reload

Post in evidenza

"non essere un nome" Spot Amsci 2016

February 13, 2016

1/1
Please reload

Post recenti

December 16, 2017