Il nostro Gran Premio

March 27, 2017

 Lunedì mattina, come recita una canzone stesso posto stesso bar, ti fermi con la faccia un po stanca o meglio con la tipica espressione del lunedì mattina un po persa nel vuoto un  po avvolta da pensieri della settimana che sta per cominciare, saluti il barista dicendo il solito grazie, sul tavolo all’ingresso la gazzetta, nel taglio alto un titolo riempie tutta la pagina IELASI e MAZZEO leggende a Cassino, si è corso domenica il primo Gran Premio della stagione sul Circuito Laziale il Milanese vince in F1 mentre il Siciliano si impone di forza nel DTM a pagina 4 tutto l’articolo, cavolo pensi dentro di te si è corsa il Gran Premi  e me lo sono perso, rammaricato corri a leggere l’articolo completo, sullo sfondo le foto dei podi cavolo  è da tanto che mi dico che devo andare a vedere una gara di F1, l’anno prossimo prenoto l’aereo e vado Cassino costi quel che costi. Domenica 26 sul Circuito Internazionale L.Collari di Cassino si apre ufficialmente la stagione di F1 dopo il letargo invernale e qualche apparizione nei test invernali si scende in pista, il circuito Laziale ospita come ogni anno la prima tappa del Circus della F1, nel corso dell’inverno ci siamo occupati di cambi di scuderia e nuovi regolamenti di questa F1, tante le voci dai Box sul cambio casacca di diversi piloti, ma pronti via il semaforo e di nuovo verde, pronti per una nuova spettacolare stagione che toccherà le piste di tutto il mondo, i nuovi regolamenti che vedono l’utilizzo del mono gomma, nuove appendici aerodinamiche i nuovi propulsori presentati dalla Novarossi. Anche quest’anno i diritti della F1 sono della SKYRME Channel che ha trasmetto in HD il Gran Premio con immagini spettacolari, altissimo lo share che ha superato il 46% durante il GP di domenica un dato importante che fa ben pensare che questa F1 piace al pubblico. Tanti gli appassionati che si sono dati appuntamento sul circuito di Cassino per seguire dal vivo la gara, assiepati sulle tribune fin dalle prime ore dell’alba per tifare i propri beniamini, alla curva Collari tante le bandiere che sventolavano ad ogni suo passaggio, il campione Bolognese più volte si è fermato con la sua monoposto per salutare i suoi tifosi, alla curva Mazzeo il solito tifo da stadio, con uno striscione enorme con la scritta “noi Siciliani nel cuore”. Tanta la tensione che si respirava nei box, la sfida Mazzeo Greiner, il tedesco e l’italiano che più volte si sono sfidati nella scorsa stagione e che solo nell’ultima gara il tedesco si è aggiudicato il titolo di campione del mondo. Ma il siciliano non ci sta ed è pronto a pareggiare i conti, lo abbiamo intervistato nei giorni scorsi, abbiamo parlato del cambio di scuderia della nuova macchina, e di cosa si aspetta da questa prima gara, ci è sembrato tranquillo, ottimista sul lavori che ingegneri stanno svolgendo soprattutto del nuovo propulsore elaborato da Gimar che spinge molto e garantisce un ottima affidabilità. Passiamo alla gara, dal venerdì quando sono iniziate le prove libere subito il tedesco Grenier e lo svizzero Kurzbuch sono stati velocissimi, qualche problema di messa appunto per la monoposto del Bolognese che è spesso rientrato ai box per modificare assetto e provare soluzioni che gli garantissero un passo di gara veloce, il milanese Ielasi con la nuova WRC che a Cassino montava i nuovi deflettori anteriori e posteriori ha percorso molti giri, gli ingegneri per tutta la notte hanno lavorato per sistemare qualche problema di trazione che la nuova elettronica montata dalla WRC che non permetteva a Ielasi si scaricare tutti i cavalli del suo nuovo propulsore arrivato direttamente dall’Italia dalla Novarossi per questa gara. Lo Svizzero con la monoposto del Team tedesco della Shepherd è stato subito veloce fin dalle prima prove del venerdì, calmo e rilassato IceMan così viene soprannominato dai tifosi ha percorso 60 giri circa durante le prove facendo segnare il miglio tempo nelle prove che gli ha permesso di partire in Pole, stessa cosa per il tedesco Greiner la scuderia Serpent ha fatto un lavoro eccezionale in questi mesi mettendo appunto la macchina rendendola ancora più scorrevole nel misto e dandole maggiore trazione.

Ottimo anche l’italiano Balestri compagno di squadra di Collari che grazie alla sua guida aggressiva è riuscito a regalare al team Infinity la seconda casella della griglia di partenza. Domenica quando quando in Italia erano le 14.00 il semaforo rosso si è spento sul Circuito di Cassino ed è ufficialmente iniziata la stagione 2017 di F1, 45 minuti di gara, ricordiamo che il commento per questa stagione è stato affidato al super collaudato Vito Pietroforte che ha saputo regalare grandi emozioni a tutti i telespettatori che da casa non si sono persi questo primo Gran Premio, alla fine dopo una spettacolare gara lo svizzero si è dovuto arrendere per un problema tecnico al cambio, dopo essere rimasto al comando per molto tempo Simon comunica via radio di avere un problema al cambio, viene richiama ai box mentre era al comando seguito dalla monoposto bianca di Lamberto Collari, Ielasi, Picco, il giovanissimo Massari che dopo varie apparizioni nel campionato F3000 la scuderia XRAY lo ha fatto debuttare sulla nuova monoposto firmata Hudy, velocissimo sicuramente un grande promessa del Circus, uscito di scena Balestri, l’italiano Ielasi si andava a prendere la prima posizione dopo un cambio gomme velocissimo e senza sbavature andava a vincere questo grande premio d’Italia. Tiratissima anche la gara del DTM dove Mazzeo ha subito preso il comando e con una gara perfetta conquistava la prima prova stagione guadagnando punti importanti per la classifica finale. Abbiamo fermato al termine della gara Ielasi che euforico ci ha spiegato di aver scelto delle gomme più dure che gli avrebbero garantito un passo più lento rispetto a Collari e Simon ma che gli avrebbero permesso di non fare errori e rendevano la monoposto più guidabile, quando il team gli ha comunicato che Simon era fermo ai Box allora ho iniziato a spingere prendendo qualche rischio ma sapevo che sia il motore che la macchina potevano dare di più è una vittoria che dedico a tutto il mio Team che mi sta supportando e che crede in me, dimenticavo un bacio a Sabrina ed al piccolo Luca che sono rimasti a casa, adesso concentrati per nuovi test, dobbiamo provare nuovi motori e lavorare sui deflettori che si sono comportati molto bene ma vanno sicuramente migliorati.  Mazzeo provato da 45 minuti stringe i pugni e abbraccia il papà che è rimasto per tutto il tempo ai box con le cuffie e quando la bandiera a scacchi ha segnato la fine della gara si è lasciato andare abbracciando il capo motorista che era affianco a lui.

Cavolo si sono fatte le 8.30, sfoglio velocemente le pagine all’ultima in un piccolo riquadro in basso a destra parla di Vettel che ha vinto una gara con una macchina rossa, e di uno spagnolo Vinales che ha vinto una gara di moto, penso dentro di me cavolo chi sa come deve essere correre in F1, spero proprio un giorno di poter incontrare da vicino Ielasi, Collari, Balestri, Mazzeo e stringergli la mano. 

 

Sognare con costa nulla, ma le emozioni che abbiamo vissuto insieme a tutti voi domenica quelle sono vere e nessuno può dimenticarle, in fondo per noi è lo sport più bello del mondo.

 

Gianluca Decina

Please reload

Post in evidenza

"non essere un nome" Spot Amsci 2016

February 13, 2016

1/1
Please reload

Post recenti

December 16, 2017

October 16, 2017